Benvenuto in EasyBusiness24

Il giro d’affari dietro le grandi aziende Multilevel

Pubblicato il: 29 Settembre 2017

Scritto in: /

L’industria del Multilevel Marketing, o Network Marketing, come si definisce oggi, continua ad attestarsi sul mercato come dinamica economica alternativa quelle tradizionali, registrando fatturati più che brillanti.

Dai rossetti a popolare sistemi di allenamento, le società di marketing multilivello rappresentano quasi 30 miliardi di dollari nelle vendite annuali solo negli Stati Uniti, creando decine di milioni di nuovi imprenditori indipendenti americani.

Ripassiamo rapidamente come funziona l’industria del marketing multilivello.

Le aziende multilivello utilizzano una rete di venditori indipendenti che vendono prodotti direttamente alle persone della loro cerchia di conoscenze, la propria rete sociale. Questi venditori guadagnano in base alle loro vendite personali, ma anche sulle vendite di persone che reclutano a lavorare per la propria rete.

Non mancano posizioni critiche, che accusano le società di marketing multilivello di ricorrere a programmi piramidali. La FTC, Commissione Federale per il Commercio americana, chiarisce che un’azienda si qualifica come avente uno schema piramidale se i suoi venditori sono pagati essenzialmente sulla base dei reclutamenti, mentre un’azienda multilevel paga i venditori per la vendita di un prodotto o servizio al dettaglio.

“Mentre in uno schema piramidale ci si affida ai reclutamenti per vendere i prodotti, l’industria multilevel non corrisponde i compensi per l’acquisizione di altre persone, ma sulla base delle vendite di un servizio o prodotto a persone reali, che usano quei prodotti dimostrano apprezzamento”, è stata la dichiarazione di Joseph Mariano, presidente della società di vendita diretta Association, un’organizzazione di aziende commerciali che rappresenta circa 200 aziende di vendita diretta, tra cui Herbalife. Quasi tutte le società di vendita diretta si basano su un modello multilivello.

Come funziona?

Quando inizi l’attività di venditore per una società di marketing multilivello, probabilmente dovrai acquistare un kit iniziale contenente una certa quantità di prodotti in anticipo, in modo da disporre di scorta iniziale. Si tratta di un investimento iniziale, si può considerarlo una sorta di costo d’avviamento commerciale.

L’azienda ti offre prodotti con uno sconto all’ingrosso e, distribuendo tali prodotti ad amici, familiari e clienti ad un prezzo più alto al dettaglio, ricavi il tuo guadagno netto. Se riesci a convincere un cliente a diventare un venditore, guadagnerai profitti anche dalle sue vendite. Lo stesso vale per chiunque recluti. E così via. Mentre tu e le tue reclute vendete più prodotti, il tuo potenziale di guadagno cresce.

Quando si riesce ad espandere di molto la propria rete di vendita e venditori, si passa ad un livello superiore. I venditori superiori sono spesso ricompensati con ulteriori incentivi – auto aziendali gratuite e viaggi-premio.

Dai guadagni vanno sottratte le spese. Oltre all’acquisto dello stock di merce, vi possono essere tasse d’iscrizione, kit di benvenuto, seminari formativi, materiali di marketing e kit di prodotti.

Ma rispetto ai costi di avviamento tradizionale questi costi iniziali hanno in genere un costo contenuto, dai 100 a 500 € circa.

Per vendere il servizio telefonico per ACN, ad esempio, i venditori devono pagare un costo di accesso di 499 $. Per diventare un consulente di bellezza di Mary Kay, devi comprare un kit di avviamento da 100 $. Vi è tuttavia da dire che i ricavi possono essere anche ingenti.

Chi sono i venditori?

Nel 2016 a livello globale, si è riconfermato un fatturato complessivo di circa 183 miliardi di dollari generati da oltre 107 milioni di incaricati alle vendite che sono cresciuti del +4%. Gli Stati Uniti sono in cima alla classifica mondiale, seguiti da Cina, Corea e Germania, mentre l’Italia si colloca in dodicesima posizione.

In passato, il tipico venditore diretto era la donna di mezza età, dato che si riconferma anno dopo anno, come i dati DSA ancora sostengono. Ma le cose stanno cambiando.

Mentre una grande maggioranza di venditori – il 78% – sono ancora donne (molte aziende come Avon e Mary Kay targetano quasi esclusivamente donne), la percentuale di uomini che entrano nel settore sta crescendo. Nel 2011, circa il 22% dei venditori erano uomini rispetto al 14% nel 2008.

E le età dei venditori stanno cominciando a sfondare anche la soglia dei più giovani.

Joseph Mariano ha affermato che i giovani sono sempre stati attratti dal lavoro flessibile e dalla capacità di utilizzare i social media e altri nuovi media come strumenti di Marketing.

Quante aziende usano lo strumento del marketing multilivello?

Solo negli Stati Uniti ci sono centinaia di società di marketing multilivello che vendono una varietà di beni e servizi.

L’Associazione Vendite Dirette attualmente rappresenta circa 200 aziende e afferma ve ne siano circa 50 altre in attesa di ammissione.

Molte aziende americane generano grandi attività di vendita internazionali che in alcuni casi costituiscono la maggior parte dei loro profitti.

Cosa vendono?

Di tutto. Molti brand importanti nell’industria di marketing multilivello, come Avon (AVP), Mary Kay e Nu Skin (NUS), vendono cosmetici e prodotti di bellezza. Ma ci sono anche aziende che vendono candele, generi alimentari, polizze assicurative, forniture energetiche e telefoniche, forniture dei servizi di cablaggio, telefonia, tv via cavo, e molto altro.

Alcune grosse società vengono prodotti alimentari, vitamine, pentole, abbigliamento e accessori..

I prodotti per il benessere, come le bevande energetiche o le barre di perdita di peso sono state l’ultima mania, confermata dai picchi di fatturato registrato l’anno scorso e i primi mesi del 2017.

Ottimo posizionamento ha il settore fitness. Beachbody, una società statunitense dedicata al mondo del fitness, ha immesso sul mercato una machina per il fitness, la P90X, ideata da un famoso trainer Tony Horton.

Nei due anni dopo che Beachbody ha creato una divisione di marketing multilivello che utilizza il “pullman Team Beachbody”, le sue vendite hanno superato il 60%.

Un modello da imitare

il marketing multilivello rappresenta un’occasione di business a tempo pieno, per lavorare in maniera dinamica e redditizia, sia che vi si dedichi qualche ora al giorno sia coloro che metteranno un impegno a tempo pieno.

La maggior parte dei venditori lavorano solo a tempo part-time per fare soldi extra o per ottenere uno sconto sul loro prodotto preferito.

Coloro che vi si dedicano con maggiore assiduità raggiungono i livelli di venditore superiore, con guadagni più congrui e con benefits. Ma la vera forza di questo business è la versatilità. Ciascuno impegna il tempo e gli sforzi che ritiene più adatti alla propria vita. È il lavoro che si adatta alla vita e non viceversa, al contrario di quanto finora è stato.

SCOPRI DI PIÙ

Scopri come funziona questo Business e se hai le caratteristiche per farne parte.
Inserisci il tuo nome e la tua email dove invieremo tutto il materiale.
Inserendo il tuo vero numero telefonico dimostri:

  • Che sei una persona reale.
  • Che hai voglia di fare sul serio.
  • Che vuoi ottenere subito maggiori informazioni.

Il tuo futuro inizia con ciò che fai oggi.

© 2018 Copyright EasyBusiness24 SRL
Via Carlo Alberto Dalla Chiesa 25 - 63066 Grottammare (AP)
P.Iva 02366140446 - Rea AP250563

Privacy Policy