Benvenuto in EasyBusiness24

5 mosse per diventare ricco col network marketing

Pubblicato il: 25 Luglio 2017

Scritto in:

Come ottimizzare i profitti del proprio business online

Forse il compito più importante e difficile per un imprenditore che ha appena iniziato nel Network Marketing è l’organizzazione dei contatti. La parte senza dubbio più faticosa è imparare ad affrontare le resistenze e i rifiuti di potenziali clienti contattati. Sappiamo perfettamente che in ambito commerciale il diniego è un dato normale. Il problema, se nasce, è di natura psicologica, legato alla paura del rifiuto, dell’ignoto, del rischio, del rimprovero, del fallimento, ecc. Ma dobbiamo imparare a gestire le risposte negative e anzi utilizzarle per creare nuove strategie di contatto migliori e vincenti.

Ecco di seguito cinque mosse fondamentali per attuare una efficace strategia per cercare ed acquisire nuovi clienti in modo semplice e veloce.

 

1. profilare il cliente.

Prima ancora di scrivere una mail, e di inviarla a potenziali contatti, è necessario fare l’identikit del nostro cliente tipo. L’errore più grossolano e fallimentare che possiamo commettere è non avere presente chi sia il nostro interlocutore di riferimento. Bisogna avere una chiara idea del cliente a cui intendiamo rivolgerci, in gergo si chiama targeting o profilazione del cliente. Chi è l’acquirente a cui si rivolge la nostra attività di network marketing (caratteristiche attitudinali, fascia di età, sesso, condizione economica, professione, abitudini di consumo,  ecc)? Per fare un facile esempio,  il profilo di chi acquista una crema anticellulite sarà diverso da quello di chi acquista un trapano avvitatore.

 

2. Veicolare opportunamente il messaggio.

Abbiamo individuato il cliente a cui volgiamo rivolgerci. E-mail, posta ordinaria, newsletter, sms, whatsapp, telegram, facebook, ecc. sono alcune delle molte opportunità che il web offre per contattare clienti. Dobbiamo però chiederci qual è il metodo più efficace per “agganciare” il nostro cliente? Anche qui la profilazione ci torna in aiuto. I dati anagrafici e professionali possono suggerire la strategia più efficace.  La mail è il sistema più efficace e se ci rivolgiamo ad un target di professionisti, l’SMS andrà preferito se il nostro bacino di riferimento è femminile e compreso tra i 25 e 45 anni, telegram se vogliamo rivolgerci a giovani sotto i 25, una pagina web magari sponsorizzata attraverso Facebook se il nostro target è più trasversale. Meglio sappiamo a chi vogliamo rivolgerci, più alta sarà la possibilità che il nostro messaggio commerciale passi.

 

3. Come rivolgersi al proprio mercato.

Ora che si è identificato il cliente e sappiamo dove trovarlo, si deve compiere il passo successivo e mettersi in contatto con lui. Esistono diverse strategie, ma la cosa più importante è scegliere il linguaggio giusto per veicolare il messaggio, perché da questo primo approccio dipende l’abbassamento delle barriere naturali create dalla richiesta di contatto. Per qualcuno adattare il linguaggio all’interlocutore risulta un fatto naturale. Ed è questa una autentica dote. Altri potranno servirsi di specialisti della comunicazione, altri ancora metteranno a frutto gli errori commessi. In ogni caso, questo momento è da considerarsi importante per il successo del business. In questa fase, il nostro contatto è già profilato ed ha autorizzato l’invio dei nostri messaggi. Linguaggio e contenuto sono al centro della nostra attenzione. Formale o informale, dipenderà dall’età del destinatario e dal tipo di prodotto o servizio offerto. Non potrò adoperare lo stesso standard linguistico e contenutistico per proporre l’acquisto di un bikini o di un corso di management aziendale.

 

4. attribuire valore all’offerta

Quando si stabilisce un contatto, occorre utilizzare strategie di persuasione precise. Solo così possiamo essere certi vendere il nostro prodotto o servizio. Non basta essere convincenti, ma occorre essere convinti sulle sue qualità e generare l’interesse del nostro potenziale cliente. Bisogna perciò conoscere a fondo il prodotto, non importa se si tratta di bulloni o di veicoli spaziali. Occorre sapere tutto di quel prodotto, le qualità intrinseche, le modalità di produzione, i dati correlati, benefici in grado di generare ecc. L’approssimazione non è consentita.

 

5. Conservare il cliente e convincerlo al passaparola.

Se si riesce a raggiungere questo stadio, è perché i passaggi precedenti sono stati corretti.  Se non si arriva a questo punto si è commesso qualcosa di sbagliato. Proviamo a rivedere qualcuno dei punti sopra descritti. Occorre tener presente che una fase essenziale del network marketing è il passaparola. Il cliente soddisfatto non solo sarà felice di suggerire il vostro prodotto al vicino di casa o all’amica in palestra, ma vorrà partecipare al vostro business. Facciamogli capire che non solo questa possibilità è concreta ma che vi sono concrete possibilità di guadagno, potenzialmente infinite.

 

Tag:

SCOPRI DI PIÙ

Scopri come funziona questo Business e se hai le caratteristiche per farne parte.
Inserisci il tuo nome e la tua email dove invieremo tutto il materiale.
Inserendo il tuo vero numero telefonico dimostri:

  • Che sei una persona reale.
  • Che hai voglia di fare sul serio.
  • Che vuoi ottenere subito maggiori informazioni.

Il tuo futuro inizia con ciò che fai oggi.

© 2018 Copyright EasyBusiness24 SRL
Via Carlo Alberto Dalla Chiesa 25 - 63066 Grottammare (AP)
P.Iva 02366140446 - Rea AP250563

Privacy Policy